Chiacchiere sul Cinema

 

Nanni

 

Tutti si sentono in diritto, in dovere di parlare di cinema. Tutti parlate di cinema, tutti parlate di cinema, tutti! Parlo mai di astrofisica, io? Parlo mai di biologia, io? Parlo mai di neuropsichiatria? Parlo mai di botanica? Parlo mai di algebra? Io non parlo di cose che non conosco! Parlo mai di epigrafia greca? Parlo mai di elettronica? Parlo mai delle dighe, dei ponti, delle autostrade? Io non parlo di cardiologia! Io non parlo di radiologia! Non parlo delle cose che non conosco!

Sogni d’oro, 1981 diretto e interpretato da Nanni Moretti.

L’Italia è un paese da bar.

Tutto si commenta, si sentenzia, si minaccia al bar.

Il bar, crocevia di nullafacenti e uomini d’affari, di giovinotti e vecchiardi, tutti con le loro verità indiscusse nel taschino della giacca, pronte ad essere urlate davanti ad una birra.

Ora, se noi consideriamo l’equazione di echiana memoria che si sviluppa secondo la semplice e lineare considerazione che

il tavolo da bar è uguale alla piattaforma social, solo un po’ più grottesca

allora possiamo trarne almeno due considerazioni:

  1. viviamo tempi duri
  2. è meglio tirarsene fuori nel migliore dei modi e fare il barista

Recensioni da bar non è l’ennesimo blog sul cinema, ma un stile di vita. 

La domanda sorge spontanea: si parlerà di alcool o di film?

Ebbene, vorrei riuscire nell’impresa di raccontare alcuni film attraverso due personaggi:

Vidal e Jep

Vidal

  • Appassionato di cinema, di cucina olistica e di bagni pubblici riqualificati 
  • Il suo film preferito non gli piace
  • Etichettatore compulsivo
  • Di religione cinica

Jep

  • Va al cinema come andrebbe al ristorante fusion vegano-crudista inaugurato dentro una botola dell’ex latrina comunale: non ne capisce il senso ma lo fa
  • Il suo film preferito è stato scartato anche dai Razzie Awards
  • Convinto di avere del potenziale inespresso, è stitico nell’anima
  • La sua profondità è esternata puntualmente su Facebook con frasi motivazionali di Osho

Entrambi vittima del loro tempo, entrambi opinionisti mancati, Vidal e Jep si somigliano più di quanto vorrebbero.

Ma alla fine si parlerà di cinema si o no?

Meglio ancora, si parlerà di come il cinema è visto dalla gente. Non è un blog qualunque, è il reportage sempre aggiornato di un mondo post apocalittico. Un mondo dove tutti parlano e nessuno arbitra. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...